http://www.yogaitalia.org/

 

FEDERAZIONE ITALIANA YOGA 

(aggiornato il 14/11/2013)

Nel 1974 nasce a Milano la Federazione Italiana Yoga (FIY).

La prima e più antica associazione italiana di insegnanti e praticanti Yoga, ha lo scopo di diffondere, con diversi mezzi e costante conformità al suo statuto, i contenuti della vasta dottrina dello Yoga. Nella sua qualità di associazione culturale senza fini di lucro, promuove le esatte conoscenze delle varie branche dello Yoga, prestando gran cura al rispetto della tradizione.

- la FIY è riconosciuta e affiliata all'UEY (Unione Europea di Yoga), organismo internazionale che costituisce un riferimento di qualità, per quanto attiene allo Yoga, in tutta Europa.

- la FIY ha firmato con il Ministero dell'Istruzione un Protocollo d'Intesa, allo scopo di divulgare e promuovere l'insegnamento dello Yoga nelle scuole italiane.

- gli insegnanti di yoga della FIY sono stati i primi ad introdurre questa disciplina in ambito accademico. Si tengono ora corsi di yoga presso la facoltà di scienze della formazione delle Università di Bologna e Bolzano/Bressanone e corsi di yoga presso la facoltà di medicina dell'Università di Parma.

- attraverso la pubblicazione della rivista YOGA, che viene inviata a tutti i suoi iscritti, la FIY sostiene la corretta diffusione delle conoscenze yogiche.

- dall'anno della sua costituzione ad oggi la FIY continua ad organizzare seminari e convegni nazionali per consentire a tutti i praticanti di incontrare e conoscere i più grandi maestri dello Yoga.

 

Scopi e obbiettivi

- la FIY favorisce l'approfondimento e la verifica delle tecniche yogiche alla luce della scienza occidentale, organizzando incontri con scienziati di fama e filosofi delle scienze.

- si occupa inoltre della formazione di insegnanti che siano in grado di trasmettere il corpus della dottrina yogica avendo come riferimento i testi originali della plurimillenaria tradizione indiana.

- la FIY promuove la diffusione delle autentiche pratiche yogiche presso il grande pubblico,

favorendo in tal modo un genuino interscambio culturale tra Oriente e Occidente.

- La FIY sostiene la globale armonia dell'uomo, inteso come inscindibile insieme di corpo-mente-spirito L'utilizzo delle tecniche yogiche si rivela prezioso anche nell'approccio a vari tipi di disagio sociale. Una moltitudine di studi scientifici evidenzia come la pratica dello Yoga e della meditazione influenzino beneficamente la salute del corpo e l'armonia della mente.

- la FIY sostiene inoltre la cura e la salvaguardia dell'ambiente e ogni iniziativa volta a preservare il naturale benessere dell'individuo.

- per tutti questi motivi, le attività promosse e svolte dalla F.I.Y. tendono in definitiva a un miglioramento della qualità individuale e collettiva della vita.

 

Iscriversi alla FIY

Tutti possono diventare Soci della FIY.

Esistono, da statuto, tre categorie di Associati:

- Socio Aderente

- Socio Sostenitore

- Socio Effettivo

 

Ammissione agli ISFIY

Per poter frequentare la scuola di formazione è necessario presentare:

1. domanda di iscrizione;
2. diploma di Scuola Media Superiore o diploma di Laurea;
3. certificazione di frequenza di almeno tre anni continuativi presso una scuola di Yoga;
4. certificazione di idoneità psicofisica:
5. eta' minima richiesta: 21 anni.

I candidati sosterranno un colloquio teorico-pratico di ammissione con la Commissione F.I.Y.

 

Possono diventare Soci effettivi i diplomati della Federazione che abbiano inviato alla FIY una apposita richiesta scritta.

Tutti i Soci ricevono gratuitamente la rivista YOGA e partecipano a convegni, seminari e a tutte le attività promosse dalla FIY

 

Albo professionale

Per tutelare la qualità dello Yoga insegnato nelle scuole riconosciute dalla FIY e la sicurezza dei praticanti, è stato istituito l'Albo Professionale FIY nel 2000.

 

Che cosa è lo Yoga

Lo Yoga (dalla radice sanscrita Yuj, "aggiogare, unire") è un antichissimo e complesso sistema di conoscenze, frutto prezioso della plurimillenaria cultura indiana.

Servendosi di una vasta scelta di tecniche, lo Yoga promuove e rende possibile l'integrazione dei vari piani dell'esistenza umana,

CORPO, RESPIRO, ENERGIA, MENTE.

Con la pratica regolare e costante sentiamo affiorare in noi benessere, calma e lucidita mentale. Si sviluppa un atteggiamento di maggiore responsabilità e centratura, per affrontare al meglio le prove e le sfide della vita quotidiana.

Lavorando sul piano psico-emozionale, il praticante di Yoga riesce a definire meglio il proprio cammino esistenziale, servendosi di insegnamenti spirituali universali e divenuti nel tempo patrimonio comune dell'umanità.

 

LE TECNICHE DELLO YOGA servono ad armonizzare il sistema corpo-energia-mente, e lasciano scaturire nel praticante forza, determinazione, chiarezza di idee.

ASANA

Le posizioni dello Yoga (sanscrito: asana), concepite per aumentare la flessibilità del corpo e il tono muscolare, attivano il sistema cardio-circolatorio, tonificano il sistema nervoso e favoriscono conseguentemente il controllo delle proprie emozioni e la concentrazione.

Praticando gli asana si riducono le tensioni muscolari e mentali e si acquisisce una corretta statica posturale.

L'esecuzione di asana si accompagna a un senso di benessere e di stabilità non solo fisica: nell'assumerli si evita qualsiasi forzatura o atteggiamento competitivo.

Si sviluppa la capacità di focalizzare l'attenzione contemporaneamente su corpo, respiro emente, accrescendo la consapevolezza dei processi fisici e psichici.

PRANAYAMA

Le numerose tecniche di respirazione ci aiutano a contrastare l'eccesso di stress, ridurre i disturbi del sonno, aumentare la facoltà di controllo e gestione della sfera psico-emotiva.

Nel Pranayama ritroviamo tutte le tecniche di controllo cosciente dell'energia, tese a:

- aumentare la captazione dell'energia vitale (prana);

- migliorare l'assorbimento e la distribuzione del prana stesso nel corpo umano.

Rispettando il principio di progressione, si inizia dal "recupero" di una corretta respirazione di base che include la riattivazione del diaframma.

Si procede poi verso tecniche più complesse che utilizzano la ritenzione del respiro e i bandha (particolari contrazioni muscolari localizzate).

CONCENTRAZIONE E MEDITAZIONE

Allo scopo di calmare l'iperattività e la dispersione della mente vengono insegnati metodi di rilassamento psico-fisico e, in seguito, specifiche tecniche di concentrazione e meditazione.

Con la pratica costante e regolare, la meditazione attiva la sfera intuitiva e aumenta la creatività personale: si rivelano le grandi potenzialità latenti in ognuno, capaci di direzionare il nostro cammino evolutivo.

Tempo di chiarezza: qualità dell'insegnante Yoga

(aggiornato il 24/09/2012)

Da molto tempo e da più parti mi viene spesso rivolta una domanda alla quale non è semplice dare una risposta sintetica: quali sono i criteri per poter scegliere un insegnante di yoga qualificato a cui affidarsi per potere ottenere uno stato di benessere, di salute, di armonia, di creatività e anche per poter accedere ad un livello più profondo, ad una maggiore conoscenza della propria natura?

Viene posta quindi una domanda sulla QUALITÀ dell’insegnante yoga il quale deve dare un considerevole e significativo contributo all’evoluzione fisica, mentale e perfino spirituale degli individui che a lui si affidano.

La mia risposta, che non scende a criticare le dubbie qualifiche di tanti cosidetti maestri yoga, è basata su una totale e trasparente verità e concretezza che può essere verificata in ogni momento dall’interessato.

Poiché la qualità dell’insegnante, quindi la sua credibilità e il bene che può fare alla società dipende in grandissima parte dalla sua formazione professionale e del tutto logico descrivere le qualità e le specifiche dell’ente formatore dalla cui qualità si può intuire quella dei propri insegnanti.

Parlerò quindi della FEDERAZIONE ITALIANA YOGA – che ho l’onore di rappresentare da diversi anni e della quale ho quindi una certa conoscenza – in modo che il lettore possa da sé stesso dedurre per paragone, con altre associazioni locali o nazionali, il livello qualitativo.

La Federazione Italiana Yoga è l’ente certificante e garante dei suoi associati insegnanti che appartengono all’albo professionale e che, in sintesi, ha le seguenti caratteristiche:

• 37 anni di attività sull’intero territorio nazionale e su quello internazionale;

• 37 anni come membro affiliato e riconosciuto dall'Unione Europea di Yoga (12 nazioni presenti). L’attività internazionale FIY ha portato alla stesura del nuovo Programma di Base Europeo, riferimento per tutte le scuole di formazione insegnanti in Europa e anche in America;

• Ha creato la normativa adottata da tutte le nazioni europee per l’accettazione delle nuove associazioni nazionali d’Europa e valida anche per la verifica dei parametri qualitativi delle nazioni già aderenti. Ha diretto per ben 12 anni, con la massima carica di Segretario Generale, la stessa Unione Europea di Yoga;

• La FIY è specializzata nella formazione di insegnanti di yoga per mezzo di scuole di formazione altamente qualificate: gli ISFIY, che si avvalgono della presenza continuativa di docenti universitari;

• Esercita questa attività formativa su tutto il territorio nazionale nelle varie città italiane come: Roma, Milano, Firenze, Parma, Padova, La Spezia e Trieste dove si è tenuto un ciclo di formazione (di quattro anni) a carattere internazionale con Italia, Slovenia e Croazia;

• Firmataria del primo Protocollo d’Intesa col Ministero della Pubblica Istruzione, e del suo rinnovo ad agosto 2007, che autorizza ed auspica l’inserimento dello yoga in tutte le scuole pubbliche italiane;

• Prima federazione al mondo ad insegnare ufficialmente e continuativamente lo yoga nelle università pubbliche italiane: facoltà di Scienze della Formazione e di Medicina di Bologna, Bolzano, Bressanone e Parma;

• Firmataria con l’università di un protocollo che consente il tirocinio, presso insegnanti federali iscitti all’albo professionale della FIY, agli studenti universitari. Tale tirocinio, certificato dalla FIY, vale come credito formativo per gli studenti;

• Editrice della rivista nazionale “YOGA” che da 36 anni pubblica articoli di carattere divulgativo e specialistico;

• Organizzatrice, da 35 anni, di un prestigioso Congresso Nazionale con ospiti da tutto il mondo, specialmente dall’India, permettendo a tutti gli interessati di conoscere autentici maestri e specialisti del mondo yoga;

• Presente sul sito www.yogaitalia.org e www.yogaitalia.com con aggiornamento giornaliero degli avvenimenti federali e privati dei soci nonchè delle notizie più significative, a livello nazionale ed internazionale, del mondo yoga;

• Federazione con servizio di assistenza commerciale e fiscale per tutti i soci effettivi italiani e stranieri iscritti alla FIY;

• Ente patrocinante, insieme all’università di Bologna, all’Unicef e a Sarva Yoga International, dei prestigiosi master di specializzazione per insegnanti yoga nelle scuole per prepararli ad affrontare la sfida del futuro creando una nuova generazione più serena e responsabile;

• Federazione nazionale che può esibire ai suoi associati e alle pubbliche autorità bilanci di assoluta trasparenza e chiarezza.

È facile dopo queste informazioni capire quanta e quale sia la qualità degli insegnanti federali e quindi quale sia la loro affidabilità.

Vorrei ancora ricordare che ogni insegnante si forma dopo un tirocinio di tre anni preparatori più quattro anni specifici, totale sette anni, seguito da docenti federali ed universitari di alto profilo e che, alla fine del periodo formativo con esami rigorosi e tesi finale, master di specializzazione di durata biennale, permettono un ulteriore qualificazione soprattutto nel campo educativo che particolarmente coinvolge le future generazioni.

L’invito che rivolgo a tutti coloro che amano la qualità è dunque: CONFRONTARE.

Confrontare le qualifiche federali con quelle di altre associazioni presenti e nascenti e trarre le opportune conclusioni.

Era opportuno dare queste informazioni in un momento in cui innumerevoli proposte vengono fatte portando a volte confusione e disorientamento.

Era necessario fornire agli interessati criteri di valutazione per paragonare e scegliere con saggezza a chi affidarsi per un percorso che vede fortemente coinvolti corpo e mente e gli aspetti più intimi di noi stessi.

Invito tutti gli interessati a divulgare queste informazioni per creare una “rete” di qualità che possa migliorare la nostra società.

Il Presidente FIY

Eros Selvanizza